Via Lincoln, 3 - Tel. 0654228199 - sito internet

Inaugurato nel 1967, raccoglie materiali che vanno dal IV° al X° secolo che descrivono la cronologia degli insediamenti nelle regioni del centro Italia.

Nella prima sala sono esposti reperti di Roma Antica, risalenti dal IV° al VI° secolo, che illustrano aspetti della vita quotidiana e legati alla tradizione.

Nella sala due e tre reperti recuperati nelle necropoli longobarde di Nocera Umbra [Perugia] e di Castel Trosino [Ascoli Piceno], cosituite da 166 e 237 tombe.
Nelle sepolture femminili sono state ritrovate fibule, collane, orecchini, amuleti e oggetti d'uso quotidiano mentre nelle tombe degli uomini sono stati rinvenuti scudi, lance, frecce, elmi, corazze e accessori per cavalcare.

Le sale quattro e cinque sono invece dedicate all'età carolingia [secoli VIII° e IX°] con oggetti in marmo e ceramica decorati con motivi paleocristiani o con semplici intrecci.
Su un rilievo sarebbe riconoscibile, nella figura di un personaggio maschile, Alessandro Magno elevato al cielo su un carro trainato da grifi.

Nella sesta sala sono esposti i materiali della domusculta di S. Cornelia presso Veio sorto sul sito di una villa romana.

Nella sala sette i reperti del sito della sede episcopale di S. Rufina sulla Via Cornelia dove avvenne ii martirio delle sante Rufina e Seconda.

Nella sala otto collezione di stoffe e rilievi con esemplari risalenti dal V° al X° secolo.